Serie: Olivella sposina novella

Grande invenzione creativa di Francesco Misseri e del musicista Franco Godi. Gli episodi, anche se non perfetti per animazioni e definizione di personaggi, hanno una loro grande forza ancora oggi. Da una parte c'è Olivella, bionda e carina, la sposina novella che fa tutto per bene, soprattutto i compiti di casa. Da un'altra ce la sciagurata Mariarosa, bruttina, coi capelli tirati e l'aria perennemente invidiosa, che vede andarle tutto storto malgrado i mille tentativi di imitazione di Olivella. I mariti sono comunque due ragazzi che vedono farsi fare di tutto, solo che quello di Olivella è più fortunato di quello di Mariarosa che non solo mangia male, ma ha anche una moglie nevrotica e invidiosa. Naturalmente Olivella ha un segreto, soprattutto in cucina, e lo svela alla fine di ogni carosello. "Sì si sì si, tutto bene ti andrà! Se userai Bertolli che vuol dire qualità." Franco Godi ci lavorò ancora studente fin dall'inizio e fu la sua prima invenzione musicale per la pubblicità. La serie non ha grandi evoluzioni nei suoi anni di messa in onda, anche il disegno, più o meno, rimane lo stesso. Le regie sono accreditate, di solito, a Misseri, con qualche episodio diretto da Laganà, Mar-cenaro. Nei primi episodi della serie vediamo le due confrontare i loro doveri matrimoniali dal balconcino.

Marca pubblicizzata: Bertolli
Anni di messa in onda: 1962