Mario Bava

Mario Bava (Sanremo, 31 luglio 1914 – Roma, 25 aprile 1980) è stato un regista, sceneggiatore, direttore della fotografia e creatore di effetti speciali italiano. È considerato maestro del cinema horror italiano. Nonostante avesse a disposizione budget molto spesso scarsi, tempi di riprese troppo stretti e attori non sempre all'altezza, è riuscito a girare film divenuti dei cult movie, che hanno fondato generi cinematografici fino ad allora inediti.

La maschera del demonio fu il primo horror gotico italiano, con La ragazza che sapeva troppo nel 1963 inventò il genere del giallo all'italiana, Roy Colt & Winchester Jack (1970) fu tra i primi spaghetti western comici, Cani arrabbiati è stato l'antesignano del cinema pulp, mentre Reazione a catena (1971) aprì il filone degli slasher. Bava è divenuto celebre anche per la creazione di effetti speciali e trucchi cinematografici semplici e ingegnosi in un'epoca in cui gli effetti digitali ancora non esistevano.

Il figlio Lamberto è divenuto un noto regista di film horror e fantasy.

Informazioni tratte dalla pagina di Mario Bava su Wikipedia con licenza CC-BY-SA.

Ruoli: Regista




Serie dirette da Mario Bava

  Titolo serieMarcaAnni
1I futuribiliMobil1970